Tra le sfide dell'editoria, la piú grande: il proprio impatto.

La Penguin Random House punta sulla sostenibilità, a partire dalla filiera e della distribuzione. Una sfida a dieci anni.

Redazione Singola

Vuoi contribuire con un tuo articolo? É facile, basta un abstract. Scopri come nella pagina dei contributi.

Markus Dohle, global CEO del gruppo Random Penguin House ha fatto seguire alla nota di Bertelsmann, aggregato di cui PRH fa parte, una comunicazione di supportare Bertelsmann nell'obiettivo di diventare carbon neutral entro il 2030.

La strategia si sviluppa in dieci anni, con il primo obiettivo fissato per il 2022, anno in cui Bertelsmann dovrebbe utilizzare nella sua produzione esclusivamente energia prodotta da fonti rinnovabili.

Bertelsmann é il piú grande gruppo editoriale del pianeta, con presenza in 50 paesi e con oltre 117mila impiegati, e opera nei settori del publishing, media, servizi ed educazione.

Tra gli altri obiettivi annunciati da Dolhe quello, entro l'anno, di usare solamente carta proveniente da filiere certificate e di ridurre del 20% entro il 2025 la produzione di anidride carbonica.

USA
Redazione Singola

Vuoi contribuire con un tuo articolo? É facile, basta un abstract. Scopri come nella pagina dei contributi.

Pubblicato:
28-02-2020
Ultima modifica:
14-04-2020
;